LAMAR HUNT U.S. OPEN CUP – OTTAVI DI FINALE

Torna la Lamar Hunt US Open Cup con gli ottavi di finale nei giorni tra il 29 ed il 30 Giugno 2016, con dei match veramente interessanti. Interessante il confronto tra Orlando City – Fort Lauderdale e tra Cosmos – New England Revolution che mettono a confronto squadre di due realtà come MLS e NASL.

OTTAVI DI FINALE – LAMAR HUNT U.S. OPEN CUP

Chicago Fire – Columbus Crew  2-1
mercoledì, 29 giugno – 02:30

Match Report – Al Toyota Park di Chicago è andata in scena la prima partita di questi ottavi di finale della U.S. Open Cup, tra i Chicago Fire e Columbus Crew. Una opportunità, per entrambe le squadre, di dare un senso alla propria stagione, con l’obiettivo di arrivare alla fase finale del torneo. 

 

Dopo appena 7′ minuti di gioco, il match si sblocca con la rete di David Accam, bravo a smarcarsi dai due difensori avversari e a concludere a rete con una gran conclusione di destro da fuori areaì. Al 29′, la storia si ripete. Rodrigo, dopo una azione insistita sulla destra, crossa al centro e David Accam si fa trovare pronto, insaccando la rete del 2 a 0 per i padroni di casa. Si va a riposo con i Chicago in totale dominio sul campo. Nella ripresa, i Men in reds controllano tranquillamente il risultato, sfiorando addirittura la rete del tre a zero con il solito Accam, in giornata di grazia. Al 79′, però, alla prima ed unica occasione per ospiti, viene concesso loro un calcio di  rigore su tocco di mano di Kappelhof, difensore centrale dei Fire. Sul dischetto si presenta Finlay che spiazza Lampson, portando il risultato sul 2 a 1. Il gol della bandiera per i Columbus, incapaci di rendersi davvero pericolosi per tutta la partita. Il match termina col risultato di 2 a 1 per i Chicago Fire, che così facendo accedono ai quarti di finale della U.S. Open Cup. Ennesima prova sotto tono dei Columbus Crew,a cui rimane solo la MLS per migliorare una stagione, ad oggi, pessima e priva di entusiasmo.

Di, Minafra Davide


Real Salt Lake – Seattle Sounders   1-1 ( 1-4 penalty)
mercoledì, 29 giugno – 04:00

Match Report –  Al Rio Tinto Stadium di Salt Lake City, nello stato dello Utah, si è giocato l’ottavo di finale valido per la U.S. Open Cup. I padroni di casa, i Real Salt Lake, hanno ospitato la franchigia dei Seattle Sounders. I campioni in carica della MLS, visti i pessimi risultati ottenuti fin ora in campionato, puntano tutto sulla US Open per rialzare la china. 

 

In un impianto quasi del tutto esaurito è andata in scena una delle più belle partite di questa US Open Cup. Un primo tempo abbastanza sterile, ma in cui i padroni di casa hanno trovato la rete del vantaggio su calcio di rigore, grazie a Joao Plata. Nella ripresa, gli ospiti trovano subito il gol del pareggio grazie a Valdez che, sfruttando uno scontro di gioco tra il portiere Attinella e il difensore Glad, si trova solo davanti alla porta sguarnita e sigla il gol del pari. Ospiti che vanno vicini al vantaggio grazie ad un grande occasione capita a O. Anderson, che però trova una bella risposta dell’estremo difensore dei Royals. Ma i padroni di casa non si danno per vinti. Martinez, dopo una bella azione personale, con un gran tiro da fuori colpisce la traversa, non trovando la via del gol per questione di centimetri. Dieci minuti più tardi, dopo sgroppata sulla destra di Allen, è di nuovo Martinez che ha la possibilità di rendersi pericoloso, ma il suo destro finisce alto sopra la traversa. A pochi minuti dal termine, sono di nuovo i padroni di casa a rendersi pericolosi con un uno-due, tra Martinez e Morales, ma quest’ultimo sfiora il gol alla sinistra di Miller. I tempi regolamentari si chiudono sul risultato di 1 a 1, portando cosi le squadre al tiro dagli undici metri. Undici metri che risulteranno fatali per i royals. Un Miller in giornata di grazia, respinge le conclusioni di Plata e Beckerman, consentendo ai Seattle di vincere la sfida ai rigori per 1 a 4. Una sconfitta che brucia ancora per i Real Salt Lake, che dopo aver dominato per una buon tratto di gara escono dalla competizione, rimandando il tentativo di vittoria al prossimo anno. Una vittoria importantissima per i Sounders, che posso sperare di arrivare in fondo alla competizione e magari vincerla.

Di, Minafra Davide


Philadelphia Union – NY Red Bulls  2-1
giovedì, 30 giugno – 01:00

Match Report – Al PPL Park di Philadelphia sono scese in campo i Philadelphia Union e I New York Red Bulls. Un match che, secondo le premesse, dovrebbe regalare uno spettacolo puro considerando a cosa ci hanno abituati questi due team, nelle loro conference. 

 

Nei primi 45′ minuti, sono stati gli ospiti a rendersi pericolosi per ben tre volte, prima con Kljestan e poi con Grella, autore poi della rete dell’1  a o al 17′ minuto. Un primo tempo a marca Red Bulls si chiude sul punteggio di 1 a 0 per i Newyorkesi. Nella ripresa, però, ecco che si fanno vedere i padroni di casa, con il centravanti Pontius che decide di salire in cattedra mettendo a segno una doppietta. Il primo gol arriva al 55′ minuto, quando grazie ad un filtrante di Pereira Dias Junior, riesce ad insaccare il gol del pareggio. La seconda rete sembra essere una fotocopia del primo gol. Di nuovo Junior che, con un cross al centro, trova Pontius che sigla la rete del vantaggio, del 2 a 1, dopo appena 5 minuti. In dieci minuti i Red bulls hanno visto il proprio risultato capovolgersi. Nonostante tutto però, gli ospiti provano a rimettersi in gioco con Wright-phillips, ma il tiro viene respinto senza problemi dall’estremo difensore Blake. Una vittoria importantissima per i Philadelphia che sottolineano ancora la loro superiorità anche nella US. Open. Sconfitta immeritata per i Ny Redbulls, che dovranno riprovarci il prossimo anno.


Houston Dynamo  – Sporting KC  3-1 
giovedì, 30 giugno – 01:00

Match Report –  Al BBVA Compass Stadium è andato un match molto interessante tra i padroni di casa degli Houston Dynamo e i detentori del trofeo gli Sporting KC. Una partita ricca di gol che ha visto trionfare i padroni di casa per  3 a 1, impedendo così agli ospiti di poter provare a vincere il trofeo per la seconda volta di fila. 

 

Dopo appena 7′ minuti di gioco i padroni di casa trovano la rete del vantaggio, grazie ad un bel cross dalla sinistra di Mansally che trova Manotas al centro dell’are, libero, che insacca l’ 1 a o per Houston. The Orange che provano a chiudere il match già nel primo tempo, trovando però, il palo per ben due volte con il solito Manotas in giornata di grazia. Al 55′, su calcio d’angolo, finalmente riescono a trovare la rete del 2 a 0 grazie ad Alex che, trovatosi al centro  all’area di rigore, riceve un assist di testa da parte di Wenger e trafigge Kann con un bel pallonetto di testa. Sembra ormai chiuso il discorso qualificazione, ma dopo soli 6′ minuti gli ospiti trovano il gol del 2 a 1 grazie al gol di Davis che accorcia le distanze. Ma a 6 minuti dal termine, ecco che Manotas chiude i giochi segnando la rete del 3 a 1 per i padroni di casa. Una partita quasi del tutto a senso unico e che non ha visto di certo gli Sporting KC autori di una prova convincente, contro uno Houston molto ben organizzato e letale sotto porta.


Orlando City – Fort Lauderdale 1-1 (1-2 d.t.s.)
giovedì, 30 giugno – 01:30

Match Report – Al Camping World Stadium di Orlando si sono affrontate l’Orlando City e il Fort Lauderdale. A sorpresa, la franchigia della NASL è riuscita a qualificarsi al prossimo turno della U.S. Open Cup grazie ad un gol all’ultimo minuto del secondo tempo supplementare.

Le più grandi emozioni di questo match, si concentrano tutte in 3 minuti: al 12′, infatti, lo statunitense Angulo porta in vantaggio gli ospiti; già al 15′, però, i “Lions” rimettono le cose in parità grazie ad un bel gol del trinidadiano Molino. Lo stesso Molino, però, sarà protagonista di una rissa al 67′ con l’attaccante brasiliano degli ospiti Maicon: l’arbitro estrae il rosso per entrambi, che terminano quindi anticipatamente la partita. Partita che termina 1-1 nei tempi regolamentari: dunque, supplementari. Nonostante scarseggino le emozioni nei 2 extra-time, al 120′ PC, attaccante brasiliano del Fort Lauderdale, mette a segno il gol vittoria per gli ospiti. Si ferma, quindi, agli ottavi di finale il percorso in coppa dell’Orlando City.


NY Cosmos – New England Revolution   2-3
giovedì, 30 giugno – 01:30

Match Report –  Al James M. Shuart Stadium di New York, è andato in scena il match tra i New York Cosmos e i New England Revolution. Le due squadre hanno dato vita ad un match senza esclusione di colpi, dove la franchigia della NASL ha dato un gran filo da torcere agli ospiti, provenienti dalla MLS. 

 

Un match sbloccatosi solo al 38′ minuto, quando Bover, dopo uno straordinario uno due con il compagno di squadra Arango, sigla da rete dell’ 1 a 0 per i padroni di casa. Ma dopo solo cinque minuti sono gli ospiti a trovare la rete, grazie ad un gran bel gol, sotto l’incrocio, di Bunbury. Riportando, così, il risultato in parità a pochi minuti dalla fine del primo tempo. Nella ripresa, però, arriva la svolta della partita. I padroni di casa riescono a trovare la rete del 2 a 1 al 56′, grazie a Guenzatti che, innescato da Szetela, trova l’angolo lontano con un sinistro a giro a ridosso dell’area di rigore. Sembra essere tutto fatto, ma al 75′ il neo entrato Kamara, segna la rete del 2 a 2 su un grosso errore della difesa dei Mon’s. A soli 7 minuti dal termine, dopo l’ennesimo errore difensivo dei padroni di casa, i New England trovano il 3 a 2 grazie alla doppietta di Bunbury. Una partita bellissima che, nonostante la differenza di categoria tra i due team, ha mostrato come questo fattore non sia molto rilevante negli scontri diretti.

 

Di, Minafra Davide


Dallas FC – Colorado Rapids
giovedì, 30 giugno – 02:30

Match Report – 


Portland Timbers – LA Galaxy 0-1
giovedì, 30 giugno – 04:30

Match Report – Al Providence Park di Portland, i Timbers affrontano i Galaxy. Gara senza molte emozioni, soprattutto per il massiccio turnover applicato da entrambi i tecnici, che vede gli ospiti vincitori.

Il match, piuttosto noioso, tra le due franchigie occidentali, viene deciso al 5′ da un gol dello statunitense Mendiola dei Galaxy. Nonostante i tentativi di rimonta dei padroni di casa, soprattutto nel secondo tempo con gli ingressi di Valeri, Melano e Adi, i californiani riescono a portare a casa il risultato e ad avanzare ai quarti di finale, dove ad attenderli ci saranno i Sounders di Dempsey, rientrato dalla Copa America.


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...