MLS – WEEK 21: SEGUI IL LIVE MATCH, HIGHLIGHTS

 Arriva il week, e con lui arriva la MLS con un’appassionante week 21: Spicca il derby di New York che si giocherà domenica.

MAJOR LEAGUE SOCCER – WEEK 21

sabato, 23 luglio

Real Salt Lake – San Jose Earthquakes 1-1

05:00
MATCH REPORT – Partita ricca di emozioni quella tra Real Salt Lake e San Jose Earthquakes finita con un pareggio per 1-1.
pronti via ed è subito Chris Wondolowski a mettere a segno il gol del vantaggio dopo soli 9 minuti dall’inizio, grazie ad un gol in mischia.
La partita è stata ricca di azioni con ben 14 tiri per i RSL e 12 per i SJ, ma gli ospiti sono stati meno precisi, colpendo solo tre volte lo specchio. Nella ripresa ci pensa Mulholland a trovare il pareggio con un’azione molto simile a quella del vantaggio dei padroni di casa. Per la squadra di coach Cassar è la sesta partita senza vittoria.
RSL poteva ottenere tre punti importanti per arrivare fra le prime tre della Western Conference, invece è costretta a rimanere dietro a LA che potrebbe addirittura allungare il passo. Altrettanto importanti tre punti per SJ che avrebbe potuto migliorare la sua classifica verso la vetta.

Portland Timbers – LA Galaxy 1-2

21:30
MATCH REPORT – Al Providence Park di Portland va in scena il match tra i campioni in carica, i Portland Timbers, e i penta-campioni, i Los Angeles Galaxy. I Timbers arrivano da 9 risultati utili consecutivi mentre i Galaxy da quando è rientrato Robbie Keane hanno solo vinto.
Al 7′ c’è subito la prima rete con i Galaxy che con una manovra avvolgente al limite dell’area di Portland girano bene palla, Dos Santos mette in mezzo un pallone tra portiere e difensori che Robbie Keane spinge in porta per il vantaggio dei californiani. Al 11′ c’è un lancio lungo di Van Damme verso Boateng che sulla sinistra va via a Taylor e mette nel mezzo, Borchers sfiora il pallone rendendolo ancor più docile per Zardes che di testa fa 0-2. Al 26′ enorme occasione per i Timbers, Valeri mette Melano in porta che però si allarga e calcia malamente sull’esterno della rete. Al 41′ Nagbe in area ma spalle alla porta vede Valentin al limite dell’area, il terzino dei Timbers si sistema il pallone e calcia trovando il varco giusto e realizzando così l’1-2. 
Nel secondo tempo si abbassano notevolmente i ritmi e la prima vera occasione c’è al 71′ con l’ennesimo lancio, perfetto, di Van Damme che pesca in area Keane che al volo però calcia alto di poco sopra la traversa. Al 86′ i Timbers sfiorano il pareggio, Powell dalla destra mette in area un pallone che arriva sui piedi di Nagbe che di controbalzo colpisce ma il suo tiro finisce di pochissimo sopra la traversa.
Finisce 1-2 per i Galaxy che continuano a vincere e a risalire la classifica mentre finisce la serie di risultati utili per Portland che dovrà sudare per accedere ai playoff. I Galaxy tornano ad espugnare Providence Park dopo 4 anni.
domenica, 24 luglio

Toronto – DC United 4-1

01:30
MATCH REPORT – AL BMO Field di Toronto, i Toronto Fc di Giovinco ospitano la franchigia di Washington D.C., i D.C. United di Thoir. Una grande occasione per i Giovinco & co di portare a casa un risultato importante, in vista della corsa ai play off. Per lo United la possibilità di tornare alla vittoria in trasferta, mancante da quasi due mesi.
E’ stata la sua partita. E’ stato ribadito il motivo per cui è uno degli attaccanti più forti della MLS. Sebastian Giovinco, grazie ad una straordinaria prova, è riuscito a segnare la prima tripletta stagionale, la seconda da quando veste la maglia dei Toronto. Al 20′ del primo tempo, è proprio Giovinco che con una punizione di pregevole fattura, segna il gol del vantaggio per i Toronto. Tre minuti più tardi, gli ospiti accorciano le distanze con Jeffrey, su assist di Sam. Ma i padroni di casa non ci stanno, e al 28′ trovano il gol del 2 a 1 grazie alla seconda rete stagionale di Delgado, abile nel raccogliere il pallone al centro, ribattuto dal palo dopo  la conclusione a botta sicura di Giovinco. AL 38′, i padroni di casa trovano la rete del 3 a 1, grazie all’ennesima meraviglia su punizione del solito S. Giovinco, autore di una doppietta fino ad ora. A pochi minuti dalla fine del primo tempo, gli ospiti cercano di accorciare le distanze ma la conclusione di Franklin viene perfettamente parata da Bono. Nella ripresa, la prima vera occasione da rete si presenta solo al 70′, quando Giovinco becca Endoh che con un destro da ottima posizione impensierisce Worra.  Tre minuti più tardi i padroni di casa vanno vicini alla quarta rete, ma il palo nega la gioia del gol al neo entrato Ricketts. Ma a pochi minuti dal termine, il neo entrato Mark Bloom becca Giovinco al centro dell’area permettendo così alla formica atomica di segnare la rete del definitivo 4 a 1, ma soprattuto di segnare la sua prima tripletta stagionale. Una vittoria schiacciante per i Toronto Fc, che consolidano la loro posizione in classifica. Pessima prova per il D.C. United che non riesce a vincere e convincere.

New England Revolution – Chicago Fire   1-0

01:30
MATCH REPORT – I New England Revolution hanno ospitato il fanalino di coda della Eastern Conference, i Chicago Fire. Una ghiotta possibilità per i padroni di casa di consolidare l’ultima posizione utile per i play off. Per gli ospiti, invece, l’occasione di rendere il campionato meno negativo cercando di portare a casa qualche altro punto per la propria classifica.
Dopo solo nove minuti di gioco, i padroni di casa vanno vicini al gol grazie all’ottima conclusione dalla distanza di Caldwell, ma il tiro viene perfettamente respinto da Johnson. Al 20′, sono di nuovo i New England che vanno vicini al gol ma la conclusione di Bunbury finisce di poco alto sulla traversa. Si va a riposo sul risultato di 0 a 0. Nella ripresa, dopo appena due minuti di gioco finalmente di fanno vivi gli ospiti che con Igboananike, ma il tiro viene deviato in corner da Goncalves. Al 56′, occasionissima per gli ospiti che rischiano di passare in vantaggio con una clamorosa autorete di Woodberry, salvata da Shuttleworth. Sono ancora gli ospiti che si rendono pericolosi al 68′ con De Leeuw, ma il destro finisce sull’esterno della rete. Pochi secondi più tardi, su ribaltamento di fronte sono i New England che sfiorano il vantaggio con una conclusione di Fagundez, deviata, che costringe Johnson ad una parata plastica. All’ 82′ è ancora Fagundez che prova a rendersi pericoloso, ma la conclusione ravvicinata viene subito respinta da un attentissimo Johnson. Due minuti più tardi, Watson sfrutta una pessima uscita di Johnson e porta in vantaggio i New England Revolution con un colpo di testa su corner Tierney. Il match termina su risultato di 1 a 0 per i New England che portano a casa tre punti importantissimi. Ennesima sconfitta per i Fire che, poco fortunati, tornano a casa a mani vuote.

Columbus Crew – Orlando City  2-2

01:30
MATCH REPORT – Al Mapfre Stadium di Columbus, è andato i scena il match valido per la 21a giornata di MLS tra i Columbus Crew e gli Orlando City di Larin e Kakà. Entrambe le squadre non vengono da un ottimo momento di forma, e necessitano entrambe di portare a casa punti importanti per il quasi compianto sogno play off.
Al 7′ minuto del primo tempo, gli ospiti vanno vicini al vantaggio con Larin ma il suo destro finisce sul palo esterno, alla sinistra del portiere. Al 20′, però, sono gli ospiti a trovare la rete del vantaggio grazie ad una ottima giocata di Tchani che, dopo aver concluso uno splendido uno due con Meram, si libera dei due centrali dei Lions e insacca il gol dell’ 1 a 0 per i Columbus. A pochi minuti dalla fine del primo tempo, viene concesso un calcio di rigore ai padroni di casa su fallo di Bendik ai danni di Kamara. Sul dischetto si presenta lo stesso O. Kamara, che segna la sua decima rete in questo campionato con la maglia dei The Crew. Si va al riposo sul risultato di 2 a 0 per i padroni di casa. Nella ripresa, finalmente si rivedono gli ospiti che con il solito Larin, beccano il secondo legno della partita, non trovando ancora la via del gol. Al 62′, l’occasione più ghiotta capita su piedi di Rivas ma il colombiano spara alto sulla traversa a porta sguarnita. 1 minuto più tardi, è Kakà che con un colpo di testa, prende in pieno la traversa. Terzo legno in questa partita per i Lions. Al 65′, sugli sviluppi di un corner, i Lions trovano il gol del 2 a 1 grazie a Molino, abile nel sfruttare un doppio rimpallo a pochi metri dalla linea di porta. Gli ospiti non si danno ancora per vinti e al 69′, trovano la rete del definitivo 2 a 2 grazie ad un ottimo colpo di testa di Larin, imbeccato perfettamente da Molino. Finisce così, 2 a 2. Un punto a testa, che serve davvero a poco per entrambe le squadre. Una doppia beffa per i padroni di casa, incapaci di gestire il momentaneo vantaggio di due reti.

Montreal Impact – Philadelphia Union 5-1

01:30
MATCH REPORT – Allo Stade Saputo di Montreal va in scena un match ad alta quota per quanto riguarda la parte est della MLS. Si sfidano i Montreal Impact e i Philadelphia Union, rispettivamente quarta e seconda in classifica.
Al 19′ passa subito Montreal, dalla sinistra Oyongo mette un pallone velenoso sul quale si avventa Drogba che non perdona e porta i suoi sull’1-0. Al 42′ Montreal recupera un pallone sulla trequarti offensiva con Bernier che serve Piatti che solo contro Blake calcia addosso al portiere giamaicano ma sulla respinta arriva, come una sentenza, Didier Drogba che fa 2-0.

Al 52′ Piatti con un filtrante libera Drogba che viene, ancora, dimenticato dai difensori degli Unions e mette in rete, 3-0 e tripletta per l’attaccante ivoriano, che a 38 anni non vuole smettere di segnare e di stupire. Al 72′ Philadelphia tira fuori l’orgoglio e trova il 3-1 lo realizza di testa Pontius sfruttando nei migliori dei modi il bel cross di Restrepo. All’ 86′ Piatti mette a terra il cross di Oyongo e calcia battendo Blake per il 4-1. Al 91′ arriva il pokerissimo per Montreal, Bernier avanza indisturbato e serve Mancosu che infila Blake per il 5-1, un gol che ricorda molto quelli di Marco Di Vaio, idolo indiscusso a Montreal.

Finisce con una vittoria roboante per Montreal che si rilancia in classifica e che sogna di poter vincere la propria conference mentre per Philadelphia è un brutto tonfo al quale si dovrà reagire in fretta perchè ad est è un attimo scivolare fuori dalla lotta playoff visto il continuo mutamento di posizione che avviene ogni giornata.

Colorado Rapids – Dallas 1-1

03:00
MATCH REPORT – A Denver, CO, c’è la sfida tra le prime due ad ovest, i Rapids secondi vantano la miglior difesa della lega e sono ancora imbattuti tra le mura amica, mentre Dallas è prima ed ha il miglior attacco della lega.
La prima occasione del match è al 10′ con Mauro Diaz che all’ingresso in area calcia ma la sua conclusione termina di poco alta. La risposta dei Rapids arriva al 21′ lancio da metà campo di Azira, Gashi fa da sponda per Kevin Doyle che calcia ma trova Figueroa che riesce a respingere la sua conclusione. Al 25′ pericolosa Dallas con Akindele che si accentra dalla sinistra e calcia il suo destro sibila il palo della porta difesa da Howard e termina sul fondo. Al 35′ Hairston esegue un ottimo stop a seguire e si ritrova solo contro il portiere ma Zimmerman riesce a rimontarlo al momento della conclusione mettendo in corner. Al 44′ erroraccio di Williams che regala palla ad Hairston che si invola verso la porta di Seitz e questa volta non sbaglia e fa 1-0.

Al 61′ c’è la prima grande occasione della ripresa, Harris a centro area si ritrova tra i piedi il pallone dopo un rimpallo e calcia ma il suo tiro centrale viene bloccato da Howard. Al 82′ Ulloa raccoglie una respinta difensiva dei Rapids, prende la mira e scaglia un siluro che si insacca sotto al sette per il gol del 1-1. Al 83′ Diaz serve Barrios che prova a metterla da posizione defilata ma il ginocchio di Howard gli dice di no.

Finisce con un pareggio che fa più contenta Dallas che Colorado, infatti i texani mantengono il +3 sui Rapids e restano saldi al comando ad ovest, ma chi davvero può sorridere per questo risultato sono i Galaxy che guadagnano due punti su entrambe e mettendo così più pressione alle due rivelazioni della zona ovest.

Houston Dynamo – Vancouver Whitecaps 0-0

03:30
MATCH REPORT – Pareggio senza tante emozioni traHouston Dynamo e  Vancouver Whitecaps per week 21 di MLS.
Gli Houston Dynamo ha superato il Vancouver Whitecaps 17-9 per i tiri effettuati, peccato che nessuna delle due squadre sia riuscita a trovare la porta per conquistare i tre punti in palio. Un pareggio che non produce alcun effetto per i due club che militano bella Western Conference di MLS.
Wade Barrett , l’allenatore di Houston, ha provato ad impostae tatticamente una aprtitea che prevedeva una manovra d’attacco molto complessa per aggirare la difesa di VW, ma la manovra è risultata spesso prevedibile. Gli unici sbocchi sono arrivati con dei tiri dalla distanza che comunque non hanno impensieirto il portiere ospite David Ousted. I padroni di casa hanno addirittura perso dopo soli 13 minuti il centrale difensivo Raul Rodriguez, a causa di infortunio, sostituito da Abdoulie Mansally e spostando Jalil Anibaba al centro sinistra in difesa.Barrett ha messo tanta carne al fuoco per i Whitecaps nel secondo tempo, inserendo in due momenti differenti Giles Barnes e Cristian Maidana, ma la coppia d’attacco non è risucita a mettere a segno il gol decisivo. Boniek Garcia sfiora il vantaggio per Houston al 70 ‘quando il suo tiro di sinistro si stampa sull’interno del palo.
David Ousted, è stato certamente uno die migliori in campo mantenendo inviolata la porta per tutti i 90 minuti e regalando un punto importante a

NY Red Bulls – New York City  4-1

19:00 
MATCH REPORT – Alla Redbull Arena di New York City, è andato il scena il sesto derby della storia tra i padroni di casa dei NY Redbulls e i NY City Fc. Un match che ha sempre regalo un grande spettacolo e, oggi più, che mai importante per la lotta ai piani alti della Eastern Conference. Per i padroni di casa la possibilità di agguantare il secondo posto della conference, mentre per i Citizens l’occasione di allungare su tutte le altre e consolidare la Leadership.
Un discorso chiuso già nel primo tempo, vede i NY Redbulls trovare il gol del vantaggio grazie a Wright-Phillips che, imbeccato con precisione da Kljestan, batte Sounders con un piatto destro all’angolino alla sua sinistra. Dopo solo tre minuti, arriva il raddoppio dei Bulls su calcio d’angolo. Kljestan, su corner, becca Zubar libero al centro dell’area che con un colpo di testa mette a segno il gol del 2 a 0, dopo soli ventitré minuti dall’inizio della partita. A pochi minuti dalla fine del primo tempo, viene concesso un calcio di rigore ai padroni di casa per un inspiegabile fallo di mano del difensore centrale dei Citizens, Brillant. Sul dischetto si presenta Kljestan che spiazza Sounders, portando cosi il match sul 3 a 0. Due minuti più tardi, i Citizens trovano un fantastico gol con il loro numero 15 Mcnamara, autore di un bolide dai 35 metri che si insacca sotto l’incrocio, ed è 3 a 1. Un Bellissimo primo tempo. Nella ripresa, Mcnamara ci riprova ma questa volta il suo tiro colpisce l’incrocio, non trovando il gol per questione di cm. Ma al 69′, i Bulls chiudono la partita grazie ad uno straordinario gol di Wright-Phillips che, dopo essersi portato dietro tutta la difesa dei Citizens, supera anche Sounders e sigla il definitivo 4 a 1. Imbarazzante la difesa dei Citizens. Al 79′, ancora una occasione per i Redbulls ma questa volta Mena, il difensore centrale dei Citizens, salva sulla linea impedendo così il quinto gol. A pochi minuti dal termine, il match si fa più fisico che tecnico e White, terzino dei NYC, riceve il secondo giallo per un brutto fallo su Veron a ridosso della linea di fondo. La partita termina con un sonoro 4 a 1 per i Redbulls. Una vittoria importantissima per loro, che così facendo salgono al secondo posto nella conference. Sconfitta meritata per i Citizens, autori di una pessima prova, specialmente a livello difensivo, non all’altezza della capolista della conference.
Sporting KC – Seattle Sounders 3-0
21:00

MATCH REPORT – Sporting Kansas City asfalta letteralmente Seattle Sounders per 3-0 , grazie ad un super Dom Dwyer, autore di una fantastica doppietta, ed al gol fantastico di Jacob Peterson che ha infilato la palla  sotto l’incorcio dei pali al minuto 48 (recupero del primo tempo).

Il punteggio non lascia molto spazio all’immaginazione, con SKC che ha guidato il match rompendo il suo gioco dal primo all’ultimo minuto. Poteva essere determinante giocare in questo modo anche in settimana contro il LA nella US OPEN CUP, ma non è andata così: i SKC hanno avuto una vera e propria trasformazione in settimana, tanto da valergli la vittoria con i temibili Sounders. Il passivo sarebbe potuto essere molto più pesante se Frei non si fosse imposto agli attaccanti dello SKC in più occasioni.

Bloccati al nono posto nella Western Conference, i Sounders hanno infilato ora la serie 1-5-1 nelle ultime sette partite di campionato. KC, nel frattempo, sono saliti al quarto posto, proiettati verso i playoff.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...