NASL ITALIANA CON MIAMI FC

Nonostante non sia il ‘ maggior ‘ campionato di calcio degli USA, anche la NASL ( North American Soccer League) può dire la sua in fatto di Soccer.  Tutti, o quasi, quando si parla di  NASL, pensiamo solo ed esclusivamente ai NY Cosmos di Pelè senza dimenticarci che, oltre loro, vi sono anche altre realtà che, in un modo o nell’altro, cercano di emergere al meglio cercando di ottenere notorietà e prestigio con pesanti investimenti e duro lavoro. Ed è questo il caso della nuova franchigia, nata solo nel 2016, dei Miami FC.

Miami FC: L’Italia Sbarca nella NASL 

La volontà di un calcio diverso, di un calcio più ” pulito “, sarà stata probabilmente la causa che avrà spinto l’ ex calciatore Paolo Maldini e Riccardo Silva, presidente e proprietario della MP & Silva, leader nella distribuzione di diritti TV nel mondo intero, a costituire un nuovo team nella rinomata città di Miami, famosa fino ad oggi solo per la grande presenza di star della musica e del cinema. Entrambi in proprietari cercavano una persona che ne capisse eccome di calcio, qualcuno di fidato che difficilmente avrebbe disilluso le attese. Qualcuno come un ‘ certo’ Alessandro Nesta. Reo di aver abbandonato i campi da calcio come calciatore solo nel 2014, con la sua ultima esperienza indiana nel Chennaiyin Football Club, Alessandro non aveva intenzione di abbandonare il calcio in tutto e per tutto e per questo ha deciso di accettare l’incarico di ‘ Coach’ di questa nuova realtà americana. Certo, la NASL non è il campionato con maggior prestigio in America, ma è pur sempre un primo passo verso uno degli obiettivi che la proprietà si è prefissata di raggiungere, la MLS. Tra gli ‘ italiani’ presenti nel Miami FC, non possiamo non citare l’ attaccante Vincenzo Rennella. Acquistato dal Real Valladolid in prestito per un anno e mezzo, l’attaccante classe 88′, francese ma naturalizzato italiano, è considerato come una delle ‘ Stars‘ del Miami FC. Dopo un inizio di stagione da dimenticare, terminato con l’ultimo posto nella ‘ Spring Season’, con 1 sola vittoria in 10 gare i Miami sembrano aver preso il ritmo e oggi, sorprendentemente, lo vediamo al terzo posto della NASL a meno otto dalla capolista Cosmos, ma con una partita da recuperare. Senza ombra di dubbio, ad una squadra nata per vincere serviva solo un po’ di tempo per assemblare tutti i pezzi, cosa che a quanto pare è stato perfettamente in grado di fare il nostro A. Nesta. A tre partite dalla fine del campionato, i Miami potrebbero già festeggiare la matematica qualificazione alla fase play off se dovessero vincere la prossima sfida in casa contro il ‘ Rayo‘. Se mai tutto ciò dovesse accadere sarebbe un risultato straordinario per una neo squadra, nata e assemblata solo pochi mesi fa. Evidentemente, la ‘ mano italiana‘ si è fatta sentire e chissà se tra qualche mese non si possa parlare di un vero e proprio trionfo nella fase finale play off. Insomma, un campionato tutto da seguire e con la speranza che anche in America l’Italia possa far parlare bene di se.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...