TORONTO TORNA AL BMO FIELD DOPO LA FINALE MLS 2016

Il Toronto FC si presenta dinanzi al proprio pubblico del BMO Field, contro lo Sporting Kansas City,  per la prima volta, dopo aver perso la finale di MLS Cup ai calci di rigore contro Seattle, il 10 Dicembre scorso.

UN’ACCOGLIENZA DEGNA DEI VINCITORI DI MLS

Il match è stato giocato su un terreno pesante che sicuramente ha condizionato la resa dello spettacolo, ma che è stato comunque non avaro di occasioni da parte di entrambe. Toronto ha creato più opportunità ma sia i Reds che  i Blues di Kansas hanno avuto uguali possibilità di vincere la partita.

Dopo 9’ Giovinco (insieme a Rickets, qualche centimetro di ritardo in più) manca la deviazione in rete su assist di Beitashour; al 19’, Osorio, dal limite dell’area, spedisce altissimo.

Al 35’, il portiere titolare del Toronto Clint Irwin, si infortuna su una uscita di salvataggio riuscita contro Soony Saad dello Sporting  e viene sostituito da Alexander Bono che nel complesso, ben lo sostituisce. Al 42’, Osorio ancora spara alto a pochi metri dallo specchio. Osorio ha avuto almeno 4 occasioni per sbloccare il risultato nel 1 tempo.

La ripresa comincia con l’ennesima occasione per il  Toronto al 48’ con Edwards, vanificato però dal portiere Tim Melia. Ma è al 58’ che arriva la più ghiotta delle occasioni per sbloccare il risultanto con una splendida punizione di Giovinco da ben 23 metri, ma la palla finisce sulla traversa e poi fuori.
Al 62’ Vanney ha cercato di scuotere il suo attacco inserendo Altidore, reduce da due partite internazionali, in sostituzione di Ricketts e al 76’ Cooper per Osorio.
Al 70’ Alexander Bono respinge un tiro violento e insidioso di Gerso Fernandes dal lato destro.
10 minuti più tardi, al 78’ ci riprova Giovinco con una delle sue giocate in area avversaria, si libera di tre difensori ma il suo tiro è debole e facile da neutralizzare da parte di Tim Melia e, infine, ultimo tentativo degno di nota, che stava costando però, lo scherzetto alla prima in casa del Toronto, arriva all’88’ allorchè, da calcio d’angolo battuto da sinistra, taglia l’intera area del portiere e per pochissimo, la manca Raheem Edwards.

I cambi effettuati hanno prodotto una maggiore vivacità dell’incontro, nel corso della ripresa,  entrambe hanno creato occasioni per portare a casa i 3 punti, nessuna delle due è però riuscita a concretizzare gli sforzi.

 “E’ una notte frustrante perché è quella in cui si vuole prendere i tre punti, per tante ragioni”,

ha detto l’allenatore del Toronto FC Greg Vanney.

Nonostante il freddo e la pioggia, (sembrava essere nel periodo playoff, quindi fine anno), c’era il tutto esaurito con ben 27.909 spettatori. Altra nota positiva è stato il ritorno del nostro Seba, peccato che alcune sue classiche efficaci giocate non abbiano avuto altrettanta qualità nella conclusione.

Rimane la delusione di non essere riusciti ad  intascare i tre punti, con il terzo pareggio stagionale, ma si è giocato contro una squadra che, non è un caso se ha la terza difesa più forte della lega.

La prossima settimana, ancora dinanzi al proprio generoso e numeroso pubblico, affronteranno la squadra che finora (almeno fino alla giornata scorsa) ha sorpreso ed incuriosito in positivo, l’Atlanta United di Tata Martino e  se il tempo, in quel di Toronto, “sarà anch’esso generoso”, ne vedremo………delle belle!…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...