LA GALAXY SUL VIALE DEL TRAMONTO MLS

La stagione 2017 non sarà certamente una di quelle da ricordare per LA Galaxy, tanto meno da annoverare nel libro dei record di MLS.

Un distacco estremamente nocivo per LA Galaxy

Non c’è una vera spiegazione per quanto avvenuto in questa stagione, certo che le aspettative dei tifosi dei Galaxy sono state estremamente deluse. Gli acquisti di Alessandrini e del Fratello Dos Santos non hanno certamente dato quello slancio che ci si aspettava, ma forse le partenze sono state veramente troppo importanti.
Keane, Gerrard e soprattutto l’allenatore Bruce Arena hanno lasciato dei vuoti che difficilmente possono essere colmati in una sola stagione.

L’addio di Robbie Keane

Il 2016 ha lasciato un vuoto incolmabile nel cuore di LA: l’addio di Robbie Keane non ha certamente fatto bene ai giallo-blu. L’assenza in campo dell’ex Inter ha fatto si che mancasse una guida tecnica, e soprattutto una guida caratteriale: la mancanza di un riferimento in attacco come lui ha creato un buco nero che non è stato mai riempito: Alessandrini e Dos Santos sono dotato di ottima tecnica e velocità ma entrambi si destreggiano bene sulle fasce.
Inoltre quel carisma, quella grinta e quella carica proprio di Keane avevano permesso alla squadra californiana di mantenere sempre un profilo medio alto in MLS, pur non arrivando alla vittoria nella recente storia della lega.

Il mercato che non è stato e che poteva essere

Ibra pronto per i LA GaLaxy per MLS MagazineEppure sembrava fatta: la squadra ora allenata da Sigi Schmid sembrava aver messo le mani su due nomi dall’altissimo potenziale, ed invece le trattative non sono poi andate a buon fine. Calciatori del calibro di Snejider ed Ibrahimovic soprattutto avrebbero cambiato le sorti di qualsiasi squadra della MLS, ma sul più bello è sfumato tutto. Ma nulla è stato fatto, e la squadra giallo-blu si è ritrovata con il solo rinforzo Dos SAntos, fratello dell’altro che veste la maglia dei Galaxy, non certo un calciatore atto a ritirare su le sorti della squadra.

Alla ricerca di una identità futura

Il futuro non sembra molto roseo: la squadra si Schmid non sembra avere all’orizzonte progetti di grande levatura e, al netto di un draft importante, difficilmente potrà rinforzare la squadra cosi da poter combattere per la vittoria di MLS 2018.
Consideriamo questa stagione archiviata, essendo i LA Galaxy già matematicamente fuori dai playoff della MLS Cup 2017.
E nel 2018 arriverà anche LA FC a far la voce grossa in MLS, per un derby tutto da vedere. Chi sarà la regina di Los Angeles?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...